eBanking - ma sicuramente!

 

Numeri di identificazione, password, PIN, mTAN e altri mezzi di identificazione costituiscono barriere determinanti ed efficaci contro eventuali attacchi di hacker.

Procedura di accesso a più livelli

Già al momento dell’accesso (login) da parte del cliente nel sistema di e-banking, gli istituti finanziari garantiscono il maggior grado di sicurezza possibile, solitamente mediante un sistema a più livelli.  Per accedere ai dati e alle finanze del cliente, infatti, eventuali malintenzionati devono riuscire a superare ogni singola barriera di sicurezza. Nei dettagli le procedure di login variano da istituto a istituto, e a livello tecnico e di sicurezza ciò costituisce un vantaggio poiché i tentativi d’attacco non sono riproducibili in modo uniforme per tutti i sistemi di e-banking.

Il primo livello è costituito dal riconoscimento dell’utente, garantito dal numero di identificazione (spesso direttamente il numero di contratto). Il secondo è rappresentato dall’autenticazione operata per mezzo di una password personale. In terzo luogo viene richiesto, a seconda della procedura in uso, un ulteriore codice di sicurezza, solitamente valido per un solo accesso.

L’articolo Procedure di login per l’e-banking descrive in dettaglio le varie procedure in uso.

 

Tecnologie all’avanguardia

In Svizzera, centinaia di migliaia di clienti utilizzano con grande soddisfazione i servizi di e-banking. Ogni giorno vengono trasferiti miliardi di franchi. Pertanto, il livello di sicurezza degli stessi deve essere massimo: gli standard di sicurezza vanno costantemente sviluppati, poiché anche gli hacker migliorano le proprie conoscenze giorno dopo giorno. Gli istituti finanziari investono continuamente in nuovi sistemi di sicurezza per incrementare la protezione che offrono, poiché non esiste protezione migliore che essere sempre un passo avanti rispetto agli hacker.

 

Copyright © 2019 - Tutti i diritti riservati. Scuola Universitaria Professionale di Lucerna – Informatica Avvertenze legali