Pagina iniziale Navigazione Contenuto Contatti Sitemap

25.05.2018:

La settimana scorsa si è scoperto che anche le e-mail crittografate sono vulnerabili. Vi mostriamo allora come contattare il vostro istituto finanziario in modo sicuro.

La notizia ha scioccato tanto le imprese quanto i clienti finali: in certi casi i messaggi di posta elettronica possono essere intercettati e letti anche se sono stati cifrati con i diffusissimi standard di sicurezza S/MIME o PGP.

Lo sconcerto per le imprese e gli utenti privati è notevole, soprattutto perché una soluzione al problema dei punti deboli non appare immediata. Dopo le numerose ondate di phishing degli ultimi mesi, si pone infatti ancora una volta l’interrogativo di quanto sia sicura la comunicazione via e-mail.

Anche se per ora non si intravvedono segnali di passato pericolo, esistono alcune possibilità per proteggersi efficacemente e scambiare informazioni riservate in modo sicuro, per esempio con la propria banca:

  • Il canale più sicuro per scambiare informazioni riservate è il contatto personale, o per lo meno telefonico, con il vostro istituto finanziario. Per le telefonate, utilizzate i numeri ufficiali della banca o il numero diretto del vostro consulente alla clientela.
  • Comunicate con i vostri referenti via e-mail soltanto per inviare messaggi non confidenziali, p. es. per fissare un appuntamento per la prossima consulenza, e mai per trasmettere dati sensibili. Inoltre, disattivate la visualizzazione di file HTML e il caricamento automatico dei contenuti esterni (p. es. immagini) nel vostro programma di posta elettronica (p. es. Microsoft Outlook).
  • Utilizzate la funzione di messaggistica del sistema e-banking della vostra banca, se disponibile, per trasmettere informazioni relative all’e-banking in formato digitale.
  • Le password si tengono nella propria mente o in un programma di gestione delle password, mai all’interno di un messaggio di posta elettronica! La vostra banca non vi chiederà mai i vostri dati d’accesso per e-mail o al telefono. Pertanto, non fidatevi se ricevete una richiesta di questo tipo via e-mail o una telefonata in questo senso da parte di presunti collaboratori del servizio clienti (fase 5 – fare attenzione).
  • Mantenete sempre aggiornati sistema operativo, browser, programma di posta elettronica e tutte le altre applicazioni e app. Se possibile, attivate gli aggiornamenti automatici (fase 4 – prevenire).

Aargauische KantonalbankBaloise Bank SoBaBanca del Ceresio SABanca del SempioneBancaStatoBank CoopBank LinthBanque CIC (Suisse)Basellandschaftliche KantonalbankBasler KantonalbankFreiburger KantonalbankBanque Cantonale du JuraBanque Cantonale NeuchâteloiseBanque Cantonale VaudoiseBerner KantonalbankBanca Popolare di Sondrio (SUISSE)cash zweiplusClientisCornèr Banca SAGlarner KantonalbankGraubündner KantonalbankHypothekarbank LenzburgJulius BaerLiechtensteinische Landesbank AGLuzerner KantonalbankMigros BankNidwaldner KantonalbankObwaldner KantonalbankPiguet GallandPostFinanceSchaffhauser KantonalbankSchwyzer KantonalbankUBSUrner KantonalbankValiant Bank AGVontobel AGVP BankWalliser KantonalbankWIR Bank GenossenschaftZuger KantonalbankZürcher Kantonalbank